SETTEMBRE 2017

Maison&Objet - Settembre 2017



Lo abbiamo imparato dalla moda: dagli outfit più rigorosi a quelli più inaspettati, basta un dettaglio a definire il carattere dell’insieme, ed ecco che un accessorio diventa il più desiderabile dei must-have. Dagli abiti con cui ci avvolgiamo agli oggetti con cui vestiamo la nostra casa, è una sorta di innamoramento istantaneo, puro “one-love”, quello che si può sviluppare verso gli oggetti della Collezione GHIDINI1961 visti durante la Paris Design Week di Settembre 2017 che, a sorpresa, sono riusciti a sovvertire la percezione estetica di un ambiente.


Proprio il connubio con il mondo del Fashion è stato accuratamente valorizzato dalla prestigiosa boutique LECLAIREUR in rue Boissy d’Anglas dove GHIDINI1961 ha trovato sua naturale collocazione in una vetrina ad hoc dedicata per l’occasione.

La poetica leggerezza di un set di tavolini che si rincorrono come i fiori di un prato; la provocazione di uno specchio/padella che ti viene più da trattare come pezzo da collezione privata che come elemento funzionale; il portaombrelli che, dimenticato fino ad ora nell’angolo, con la sua eleganza iconica è fatto per essere guardato per primo entrando in casa e naturalmente usato; il rigore prospettico che induce ad una sorta di gioco tra funzione e proporzione di un set di vassoi.


Perfetti nella loro manifattura. Utili, pratici, armoniosi e armonici ma soprattutto belli, così semplicemente belli da prescindere dalla loro destinazione d’uso. Tutti da possedere perché GHIDINI1961 è ormai entrato nel nostro immaginario, nel nostro vissuto, nella lista dei nostri desideri con oggetti da guardare e da custodire, proprio come è successo ai numerosi visitatori della fiera Maison&Objet dove l’azienda ha presentato l’intera collezione. Una collezione che invita ad eleggere il proprio oggetto dei sogni tra piccoli gioielli di stile e design.